Certificazione Verde Covid-19: istruzioni per l’uso

Consiglio di Viaggio Zanzibar

La tanto attesa Certificazione Verde Covid-19 è finalmente diventata realtà e dal 1° luglio confluirà nell’EU Digital Covid Certificate e permetterà di viaggiare liberamente tra tutti i Paesi dell’Unione Europea e dell’Area Schengen, senza obbligo di quarantena o altre restrizioni, dando finalmente il via libera agli spostamenti all’estero!

Di seguito vi fornisco una breve guida con le informazioni utili per ottenere e utilizzare il documento. Trattandosi di una materia in costante evoluzione, prima di mettervi in viaggio vi consiglio di controllare eventuali aggiornamenti direttamente online su https://www.dgc.gov.it/web/ e https://reopen.europa.eu/it/

LA CERTIFICAZIONE VERDE COVID-19 NON È UN’ASSICURAZIONE VIAGGIO

Per prima cosa, sgombriamo il campo da equivoci: la Certificazione Verde Covid-19 non è un’assicurazione viaggio e non dà diritto ad alcun tipo di rimborso o prestazione sanitaria in caso di sinistro. Se volete viaggiare tranquilli, rimane sempre valido il consiglio di munirvi di un’assicurazione viaggio di qualità, valida anche in caso di eventi pandemici. Cliccate qui per sottoscrivere subito la vostra assicurazione viaggio Holins, approfittando di uno sconto del 10%.

A COSA SERVE

Dal 1° luglio, la Certificazione Verde Covid-19 è necessaria per viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione Europea e dell’Area Schengen. In Italia permette inoltre di partecipare ad eventi pubblici, accedere a residenze sanitarie assistenziali e spostarsi attraverso eventuali territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”. Regioni e Province autonome possono prevedere altri utilizzi, come il tanto dibattuto ingresso nelle discoteche.

COS’È LA CERTIFICAZIONE VERDE COVID-19

Si tratta di un certificato gratuito emesso dal Ministero della Salute, dotato di QR-code, disponibile sia in formato digitale, sia in formato stampabile. Il certificato tutela i dati sensibili del titolare: al momento del controllo, le uniche informazioni disponibili oltre alla validità stessa del certificato, sono il nome, il cognome e la data di nascita, per consentire eventuali controlli incrociati con i documenti di identità.

CHI HA DIRITTO AD OTTENERE LA CERTIFICAZIONE VERDE COVID-19

La Certificazione Verde Covid-19 è rilasciata gratuitamente ai cittadini in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • vaccinazione anti Covid-19
  • test molecolare o antigenico rapido negativo effettuato nelle ultime 48 ore
  • guarigione dal Covid-19 negli ultimi 6 mesi

Nel caso dei vaccini monodose, è rilasciata 15 giorni dopo la somministrazione ed è valida per 270 giorni (circa 9 mesi). Nel caso dei vaccini a doppia dose, è rilasciata dopo 15 giorni dalla prima dose ed è valida fino alla seconda dose e, dopo la seconda dose, ha valore per 270 giorni (circa 9 mesi).

COME SI OTTIENE

Chi è in possesso dei requisiti indicati, riceve direttamente dal Ministero della Salute un codice di autenticazione via SMS o via e-mail. Il codice, in combinazione con la tessera sanitaria, consente di ottenere il Certificato autonomamente, attraverso:

  • il sito https://www.dgc.gov.it/web/
  • il Fascicolo Sanitario Elettronico
  • App Immuni
  • App IO (in questo caso si riceve una notifica direttamente dall’App)

È inoltre possibile rivolgersi al medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o al proprio farmacista di fiducia.

È BENE SAPERE CHE …

La Certificazione Verde Covid-19 e l’EU Digital Covid Certificate rappresentano un concreto e importante passo verso l’uscita dalla pandemia, ma il rischio di contrarre l’infezione in viaggio, o prima della partenza, è ancora alto. Anche le autorità raccomandano di munirsi di una assicurazione viaggio prima della partenza, in grado di fornire assistenza sanitaria in caso di necessità. Con Holins potete contare su una centrale operativa h24 in italiano e sulla copertura di eventuali spese mediche, compreso il rientro sanitario, anche in caso di eventi legati alla pandemia. Optando per le polizze che comprendono l’annullamento, inoltre, Holins rimborserà – nei limiti e alle condizioni di polizza – le penali per la rinuncia al viaggio, anche in caso di infezione da pandemia e obbligo di quarantena. Attenzione però: se non siete in possesso dei documenti in regola per viaggiare, le polizze Holins, come tutte le assicurazioni viaggio, non intervengono. Poiché la Certificazione Verde Covid-19 non vale allo stesso modo da Paese a Paese, documentatevi bene prima della partenza, su http://www.viaggiaresicuri.it/ o sui siti già indicati, perché alcuni Paesi potrebbero applicare criteri più restrittivi rispetto all’Italia e negarvi l’ingresso, anche se in possesso di Certificazione Verde Covid-19.

ARTURO

Prima della sottoscrizione delle polizze Holins, leggere il set informativo su holins.it. Polizze sottoscritte con Inter Partner Assistance S.A.