Spostamenti in Italia e all’estero: tutto quello che c’è da sapere

Consiglio di Viaggio Zanzibar

Uno dei temi più scottanti degli ultimi giorni, soprattutto in vista delle vacanze, riguarda gli spostamenti: quali sono le regole da rispettare per muoversi in Italia? E se invece si viaggia all’estero? Bisogna fare un tampone prima della partenza? Si può viaggiare per turismo?

I nodi da sciogliere sono tanti: ecco un riassunto delle norme principali entrate in vigore lo scorso 16 maggio, valide fino al 30 luglio 2021. Naturalmente si tratta di una panoramica: per un quadro completo e dettagliato vi consiglio di consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it/. Le regole, infatti, possono variare in qualsiasi momento e, nel caso dei viaggi all’estero, ogni Paese applica condizioni differenti per l’ingresso. Vi ricordo inoltre che le autorità raccomandano di munirsi sempre di un’assicurazione viaggio valida anche in caso di eventi legati al Covid-19: cliccando qui potete stipulare subito la vostra assicurazione viaggio Holins con uno sconto del 10%.

SPOSTAMENTI IN ITALIA – aggiornato al 27 maggio 2021

Non è un mistero che anche questa estate sarà il turismo di prossimità a dominare la classifica delle prenotazioni delle vacanze. Ma quali sono nello specifico le norme sugli spostamenti? Parto subito da un presupposto: è possibile muoversi liberamente, senza alcun vincolo, in tutte le regioni in zona gialla e bianca. La situazione cambia invece per le regioni inserite in zona arancione oppure rossa: in questi casi, oltre agli spostamenti per i “classici” motivi di salute, lavoro e necessità, è permesso muoversi anche per turismo se si è in possesso del “Green Pass”. Di cosa si tratta? Di un certificato che si può ottenere a fronte di una delle seguenti condizioni:

  • aver completato il ciclo di vaccinazione negli ultimi 6 mesi;
  • dimostrare con un certificato medico l’avvenuta guarigione dal Covid-19 negli ultimi sei mesi;
  • aver effettuato un test molecolare o antigenico con esito negativo entro le 48h dalla partenza.

VIAGGI IN EUROPA E NEL MONDO – aggiornato al 27 maggio 2021

Se invece siete diretti all’estero, ci sono altre regole da rispettare ed è necessario considerare sia le norme applicate dal Paese di destinazione al momento dell’ingresso, sia quelle previste dall’Italia al momento della partenza e del rientro.

Per quanto concerne l’Italia, sul sito http://www.viaggiaresicuri.it/ è possibile consultare le liste di Paesi nei quali possibile recarsi senza restrizioni, quindi anche per turismo: Lista A (San Marino e Città del Vaticano), Lista C (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco, Israele) e Lista D (Ruanda, Repubblica di Corea, Giappone, Singapore, Thailandia, Canada, Stati Uniti d’America, Australia, Nuova Zelanda).

Impossibile in questo contesto indicarvi tutte le specifiche norme applicate dai singoli Paesi per l’ingresso nel loro territorio: vi consiglio di visitare il sito reopen.europa.eu per l’Europa e http://www.viaggiaresicuri.it/ per il resto del mondo. Prestate moltissima attenzione, perché possono essere previste condizioni più restrittive rispetto a quelle imposte per l’uscita dall’Italia, specialmente nel caso dei Paesi inseriti nella Lista D.

Per quanto concerne il rientro in Italia al termine del viaggio, non sono previste restrizioni particolari per i Paesi iscritti nella Lista A.

Se rientrate in Italia da un Paese iscritto nella Lista C, dovete:

  • compilare il PLF – Passenger Locator Form, disponibile online a questo indirizzo https://app.euplf.eu/#/
  • presentare la certificazione verde Covid-19 che attesti l’effettuazione di un test molecolare o antigenico, realizzato nelle 48 ore precedenti l’ingresso in Italia, condotto con tampone e risultato negativo.

Se siete in arrivo da un Paese della Lista D, dovete:

  • compilare il PLF – Passenger Locator Form, disponibile online a questo indirizzo https://app.euplf.eu/#/
  • presentare un certificato che attesti il risultato negativo di un test molecolare o antigenico effettuato nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Italia
  • informare l’azienda sanitaria competente per territorio del vostro ingresso in Italia
  • sottoporvi ad isolamento fiduciario di 10 giorni
  • effettuare un ulteriore tampone al termine dell’isolamento fiduciario

Per quanto concerne tutti gli altri Paesi del mondo, ovvero quelli extra Ue, extra Schengen e la Lista E, i viaggi sono consentiti solo per motivi di lavoro, salute e necessità: dunque non sono permessi, fino al prossimo decreto, spostamenti per turismo. Al rientro in Italia da questi Paesi è prevista la stessa prassi per l’arrivo dai Paesi di Lista D ed è obbligatorio raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato. Fino al 30 luglio 2021, inoltre, è in vigore il divieto di ingresso in Italia dal Brasile, con limitate eccezioni. E' stato invece prorogato fino al 21 giugno il divieto di ingresso in Italia per chi proviene da India, Bangladesh e Sri Lanka.

ASSICURARSI PER VIAGGIARE IN TRANQUILLITA’

Se il rispetto della normativa è il requisito essenziale per poter viaggiare e non vedersi negato l’imbarco al momento della partenza, per vivere un soggiorno di lavoro o di vacanza sereno e al riparo dagli imprevisti, è necessario munirsi di una buona assicurazione viaggio, come del resto consigliano tutte le autorità competenti. Ricordate inoltre che la pandemia non ha azzerato i comuni rischi connessi ai viaggi! Le assicurazioni viaggio Holins, disponibili a questo link con sconto del 10% offrono assistenza sanitaria, pagamento delle spese mediche, copertura bagaglio e tanti altri vantaggi, oltre ad essere valide anche nel caso di sinistri legati alla pandemia. Al momento della sottoscrizione, potete optare per la copertura Medico Bagaglio, che interviene durante il viaggio, oppure per la Medico Bagaglio Annullamento, valida anche in caso di rinuncia alla partenza, con rimborso delle quote già versate alle condizioni previste dalla polizza.

ARTURO  

Prima della sottoscrizione delle polizze Holins, leggere il set informativo su www.holins.it. Polizze sottoscritte con Inter Partner Assistance S.A.