Navigare in penichette: una vacanza in libertà

Consiglio di Viaggio Zanzibar

Navigare sui fiumi senza avere la patente nautica? Si può. Con l’avvicinarsi della bella stagione, un’idea alternativa per trascorrere qualche giorno di vacanza lontano dalla folla è quella di noleggiare una penichette. Di che cosa si tratta? Per chi non lo sapesse, sto parlando di piccole imbarcazioni pensate proprio per la navigazione fluviale, in grado di ospitare in genere da un minimo di 4 persone fino ad un massimo di 16. Abbandonarsi al fascino dei fiumi è il modo più bello e rilassante per esplorare realtà ovattate, andando alla scoperta di paesaggi incontaminati e bucolici, fuori dalle rotte del turismo di massa. Risalire i corsi d’acqua a bordo di una penichette è l’opzione migliore per conoscere da vicino e in maniera intima il cuore della vecchia e romantica Europa.

QUALCHE SPUNTO

Ne è un esempio la navigazione sul Canal du Midi in Francia: patrimonio UNESCO, il canale è stato costruito nel XVII secolo allo scopo di trasportare le merci. Un’opera ingegneristica lunga 240 km per un dislivello di 190 metri, che collega il fiume Garonna al Mar Mediterraneo, tra le città di Tolosa e Sète. Se preferite l’Olanda, potete optare per Amsterdam, che può essere abbinata alla navigazione nella zona di Borek op Langedijk, mentre nei dintorni di Praga è possibile affittare la penichette presso il porto di Kralupy, dal quale partire solcando le acque della Moldava.

INFORMAZIONI UTILI

Per mettersi al comando di questi “camper nautici” non è richiesta alcuna esperienza: è come guidare una macchina, ma molto più rilassante! All’inizio potrete avvalervi di uno staff di professionisti che vi accompagneranno per un breve tratto per assicurarsi che vi sentiate a vostro agio al “timone” e che tutto vada per il meglio. A bordo di una penichette, poi, non manca nulla: accoglienti camere da letto, acqua corrente, bagno con doccia e cucina completamente attrezzata.

ASSICURATEVI CON HOLINS

Affittare una penichette è più semplice di quanto si possa pensare, vi basterà affidarvi ad uno dei tanti tour operator specializzati. Nel momento in cui stipulerete il contratto di affitto, prestate attenzione alle clausole e, soprattutto, alle assicurazioni incluse. Come nel caso del noleggio auto, la maggior parte di questi contratti comprende delle polizze valide in caso di danni all’imbarcazione, che vi metteranno al riparo da richieste di rimborso molto salate. Vi verrà richiesto anche un deposito cauzionale che vi sarà restituito al termine della locazione. Oltre all’assicurazione a tutela dell’imbarcazione, però, vi suggerisco come sempre di mettere in valigia una polizza Holins: perché ok la barca… ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo! Basta un banale infortunio per trasformare la vostra vacanza bucolica sui canali del Vecchio Continente in uno dei vostri peggiori ricordi! E allora, perché rischiare?

Giorgia

Prima della sottoscrizione delle polizze Holins, leggere il set informativo su holins.it. Polizze sottoscritte con Inter Partner Assistance S.A.